Loading…

Il Piccolo Principe e un’idea regalo di VUD dedicata ad Antoine de Saint-Exupéry

70 anni fa usciva per la Bompiani la prima edizione italiana de Il Piccolo Principe, uno dei libri più importanti del ‘900.
Per festeggiare questo anniversario che coincide anche con i 90 anni dalla Fondazione della casa editrice, Bompiani ha deciso di stampare una nuova edizione riprendendo fedelmente quella originale; per farlo ha contattato Massimo Battista – curatore di Una biblioteca che Vorrei, blog dedicato alle prime edizioni e alle edizioni rare- che appunto ha la fortuna di possedere una copia del 1949. Qui l’articolo che racconta nel dettaglio la vicenda.

Buon compleanno Piccolo Principe

Quella di Massimo era una storia molto bella, quasi romantica, da condividere in un’occasione di festa che coinvolge tutti coloro che amano questo libro.
Così nei giorni scorsi abbiamo organizzato un piccolo evento per festeggiare i 70 anni del Il Piccolo Principe con Massimo Battista e Simone Volpato, phd di Scienze Bibliografiche e proprietario della preziosa Libreria Antiquaria Drogheria 28 .
VUD quindi ha ospitato “Buon Compleanno Piccolo Principe” in cui Simone ci ha raccontato del valore dell’opera mentre Massimo ha raccontato la genesi di questa nuova edizione Bompiani.

Piccolo Principe 70 Vud La biblioteca che vorrei Evento Lettura

Abbiamo poi ascoltato alcuni passi del libro letti e interpretati da Daniele Fior, attore e fondatore di Locomoctavia Audiolibri.

Ad impreziosire il tutto ci ha aiutato l’illustratrice Elena Perco che, grazie ad una macchina di legno e plexiglass da lei creata e chiamata Fausta, mescola analogico e digitale nei disegni animati della sua visual art.

Piccolo Principe 70 Daniele Fior legge Il Piccolo Principe Vud 22 novembre 2019

È stato davvero un bel momento, se vuoi rivederlo trovi il video della diretta sulla nostra pagina Facebook.

Per favore disegnami una pecora

E noi ci siamo limitati solo ad ospitare l’evento? Ovviamente no.
Nel libro il Piccolo Principe chiede che gli venga disegnata una pecora. Dopo alcuni tentativi non convincenti, il protagonista disegna una scatola con tre buchi: lì dentro si trova la pecora ideale, quella che ognuno immagina. Solo in questo modo l’aviatore riesce ad accontentare il Principe.
Ecco a cosa si ispira la nostra scatola in legno, dedicata ad Antoine de Saint-Exupéry e al suo capolavoro. Ha le stesse misure dell’edizione Bompiani, a cui può essere abbinata in doppio regalo: libro + scatola. È in edizione limitata e numerata, 70 copie, come gli anni appena compiuti dalla sua pubblicazione.

La scatola ovviamente non è apribile, perché, come confida la volpe al Piccolo Principe, “L’essenziale è invisibile agli occhi”. Ma qualcosa dentro c’è: contiene proprio ciò che il Principe voleva, quindi proprio ciò che vuole ognuno di noi.
L’abbiamo fatta in due diverse essenze, noce ed acero, e crediamo sia una bellissima idea regalo: Natale sta arrivando!
Purtroppo non possiamo includere anche il libro, ma lo puoi trovare nelle migliori librerie.

Se vuoi acquistare anche tu una copia vai su questa pagina.

  • Acacia

    Tipo Robinia pseudoacacia
    Colore Da giallo chiaro a marrone scuro, tende a scurire nel tempo
    Tessitura Fine
    Durezza Molto duro
    Sostenibilità Alta disponibilità, anche da fonti certificate
  • Acero

    Tipo Acer campestre
    Colore Bianco-giallognolo, non chiaramente differenziato
    Tessitura Fine
    Durezza Media
    Sostenibilità Alta disponibilità, anche da fonti certificate
  • Carpino

    Tipo Carpinus betulus
    Colore Dal bianco al grigio chiaro, con possibili venature scure
    Tessitura Fine
    Durezza Molto duro
    Sostenibilità Reperibile da fonti certificate
  • Castagno

    Tipo Castanea sativa
    Colore Alburno giallognolo, durame bruno
    Tessitura Grossolana
    Durezza Molto duro
    Sostenibilità Alta disponibilità
  • Ciliegio

    Tipo Prunus avium
    Colore Dal giallo.arancione al marrone chiaro con sfumature rosa
    Tessitura Fine
    Durezza Media
    Sostenibilità Molto diffuso, reperibile anche da fonti certificate
  • Faggio

    Tipo Fagus sylvatica
    Colore Indifferenziato, marrone chiaro con sfumature rosa
    Tessitura Fine
    Durezza Duro
    Sostenibilità Molto diffuso, reperibile anche da fonti certificate
  • Frassino

    Tipo Fraxinus excelsior
    Colore Indifferenziato, color avorio. Possibili striature scure (frassino olivato)
    Tessitura Fine
    Durezza Duro
    Sostenibilità Molto diffuso, reperibile anche da fonti certificate
  • Noce

    Tipo Juglans regia
    Colore Dal giallo a diverse tonalità di bruno, possibili striature nere
    Tessitura Fine
    Durezza Media
    Sostenibilità Legno di difficile reperibilità, ma non a rischio
  • Olmo

    Tipo Ulmus americana
    Colore Dal bruno chiaro giallognolo al bruno scuro, con sfumature rossastre
    Tessitura Grossolana
    Durezza Media
    Sostenibilità Colpito da una malattia in tutta Europa, ma non a rischio
  • Rovere

    Tipo Quercus robur
    Colore Dal miele al marrone chiaro, con sfumature dorate
    Tessitura Grossolana
    Durezza Duro
    Sostenibilità Molto diffuso, reperibile anche da fonti certificate
  • Pero

    Tipo Pyrus communis
    Colore Marrone chiaro rosato, poco differenziato
    Tessitura Fine
    Durezza Media
    Sostenibilità Molto diffuso, si abbattono le piante che non danno più frutto

Web design and development
by Simone Ellero & Giovanni Pignoni

Photography
by Davide Maria Palusa

Typeset in Arial Grotesk
by Alfatype

Loading…